S.3. Cartografia tematica

  • Title: S.3. Cartografia tematica
  • Abstract:

    1. Organizzazione archivio dati I dati acquisiti ed i prodotti interpretativi che sono inseriti nel database sono di natura multidisciplinare e necessitano di una organizzazione di strati e livelli informativi adatti alla loro sovrapposizione. La diversità dei formati e della struttura dei dati richiede una omologazione degli stessi e porta all'esigenza di semplificare alcune strutture; tale semplificazione non implica una rappresentazione riduttiva del materiale informativo disponibile, ma lo rende più facilmente fruibile e confrontabile. Un altra problematica che affronta la strutturazione dell'archivio è la sua possibilità di implementazione in base all'apporto di nuove acquisizioni, nuove interpretazioni e dei piani di monitoraggio. Il materiale informativo da inserire nell'archivio è organizzato in strati informativi principali che possono rappresentare dati disponibili provenienti da enti statali (enti protezione territoriale, regione, ecc) o progetti eseguiti da altri enti di ricerca (ISPRA, Ministero dell'Ambiente, ecc), dati originali acquisiti (campionature, batimetria, rilievi topografici, geofisica, ecc), elaborati interpretativi (cartografie tematiche riportanti, geologia, geomorfologia ecc). Ogni strato informativo può comprendere dei livelli e sottolivelli tematici, a seconda della necessità di ramificazione della rappresentazione dei dati.
    1.1 Descrizione dello strato informativo S.3 S.5. In questo strato è prevista l'archiviazione degli elaborati interpretativi dei dati acquisiti. I dettaglio degli elaborati interpretativi relativi ai siti in studio è funzionale alla scala utile allo studio dei processi evolutivi.
    I Livelli che lo compongono racchiudono i vari tematismi interpretativi funzionali al progetto:
    Il primo (S.3.1) riporta la distinzione degli ambienti deposizionali complessivi di spiaggia e piattaforma.
    Il secondo (S.3.2.) riporta l'elaborazione dei dati geologici in forma cartografica con l'individuazione dei substrati e le distinzioni litologiche dei fondi mobili.
    Il terzo livello (S.3.3) riporta le interpolazioni delle analisi sedimentologiche nell'ambiente dinamico della spiaggia. Anche in questo caso è necessario creare dei sottolivelli temporali che saranno il sunto interpretativo dei dati di monitoraggio topografico e sedimentologico
    Il quarto livello (S.3.4) riporta le interpretazioni geomorfologiche desunte dai dati sedimentologici, morfobatimetrici e ove presenti morfoacustici. La scelta degli elementi da cartografare porrà enfasi alle forme di fondo ed emerse che hanno un significato primario nella comprensione evolutiva dei vari sistemi di spiaggia.
    Il quinto livello (S.3.5) riporta la mappatura delle biocenosi presenti; i dati possono essere sintetizzati da progetti pregressi realizzati da altri enti e da ulteriori dati inediti acquisiti.

  • Publication Date: Nov. 5, 2014, 4:46 a.m.
  • Regions: Italy
  • GET-IT User: IAMC_OR
Show/Hide
  • Language: Italian
  • Supplemental Information:

    Nessuna informazione fornita

Comments (0 total)

Log in to add a comment

Average Rating

(0)